Crea sito

Che fastidio il “mal di testa”

Cefalee ed emicranie colpiscono sempre più persone compromettendo, spesso, la vita quotidiana dei pazienti colpiti. A causa della loro multifattorialità sono state continuamente oggetto di studio con l’obiettivo di poter definire una precisa casualità. Sono state delineate molte ipotesi sui possibili agenti causali e, nonostante siano state definite delle cause primarie scatenanti, si è visto come ci siano più componenti organiche che concorrono a scatenare gli episodi di emicranie e cefalee. Ciò che è certo, però, è la presenza di uno stato infiammatorio generalizzato che comporta il continuo rilascio di sostanze pro-infiammatorie che innescano fenomeni a cascata con l’esacerbazione degli attacchi di cefalea o emicrania. Per trattare queste manifestazioni morbose sono impiegati numerosi farmaci ma si è anche visto come l’alimentazione possa rappresentare un valido supporto. Infatti, grazie alla disponibilità di alimenti anti-infiammatori, è possibile sostenere le persone in modo da non peggiorare lo stato infiammatorio ed il rilascio di sostanze anti-infiammatorie. In questo quadro, sicuramente, la Dieta Mediterranea svolge un ruolo cardine grazie alla possibilità di attingere ad alimenti ricchi di antiossidanti, di vitamine, di minerali, di probiotici e prebiotici, di basificanti…

Questa rappresenta un’ulteriore dimostrazione di come le nostre scelte quotidiane possano incidere e/o contribuire all’omeostasi dell’organismo.

www.nutrizionistachiarafogolari.it